COMUNICAZIONE: Non inviate comunicati via email (anche perchè è disattivata... momentaneamente) perchè nessuno li pubblicherà per voi. Se volete pubblicare dei contenuti su questo sito registratevi seguendo l'apposita procedura. Ognuno può pubblicare i propri contenuti ma attenzione a cosa pubblicate e come (non mettete immagini troppo grosse). Gli account che creano problemi saranno rimossi.

Vi chiediamo anche di fare attenzione a come si presenta una news. L'occhio vuole la sua parte... Aggiungete il leggi tutto.

 

Stampa

E’ nato Il Collettivo Gramigna , una nuova realta musicale

Scritto da Vincenzo Corsi. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
E’ nato in Toscana Il Collettivo Gramigna, una nuova realtà musicale, uno spazio comune formato da gruppi musicali, cantautori, specialisti e addetti tecnici toscani. Il Collettivo nasce dall’esigenza di unire l’energia creativa e di arricchire il tessuto musicale indipendente. E’ una realtà composta da progetti già noti nel panorama musicale regionale e italiano: Bifolchi, Fabrizio Pocci e Il Laboratorio , Malamanera , Germanelli.com . Come la gramigna, piccola pianta dalle profonde radici che si espandono rapidamente, il collettivo è costituito da artisti e tecnici tenaci, convinti che la musica sia un patrimonio da coltivare e da spendere con generosità ed abbia la caratteristica di essere inclusiva; è terreno fertile per i musicisti e specialisti che si riconoscono nei valori della condivisione, dell’aggregazione e della promozione della musica indipendente. La nascita del collettivo andrà di pari passo con quella dell’Associazione di Promozione Culturale 5in5 ed avrà come obbiettivi,tra gli altri, quello di creare progetti comuni, collaborazioni e l’organizzazione di manifestazioni musicali.
Stampa

Serena De Bari a Otranto per il Capodanno 2017 XII Alba Dei Popoli

Scritto da 456546756. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
La giovane cantante pugliese sarà ospite dell'evento più famoso del Salento . Serena De Bari, giovane promessa del Pop italiano, in occasione del Capodanno, sarà ospite con il suo nuovo singolo "Urlo sul Mondo" al concerto dell' Alba Dei Popoli , la notte del 31 dicembre. Dopo il successo del brano di esordio "Troppo fragile" finito nella Top 20 della classifica MEIe che l'ha portata a diventare con il suo video Artista della settimana per MTV New Generation, con oltre 131.000 visualizzazioni la giovane promessa del pop italiano, questa estate è uscita con un brano dance dedicato alla fine dell'estate. Quando Finisce l'estate, che è stata molto programmata in radio e anche il video ha raggiunto oltre 80.000 visualizzazioni.Quindi importantissimi risultati per Serena,nel web in radio e su youtube. Serena definita dalla stampa “ La Giovane Promessa del Pop Italiano “, e di recente anche sul TGR Puglia di RAI3.Serena de Bari, 16 anni, pugliese di Molfetta, ha una voce inconfondibile e dolcemente potente. Nei suoi live è capace di creare atmosfere coinvolgenti grazie ad una grande padronanza scenica e capacità interpretativa.Il suo motto è ”la musica io la vivo perché se non la vivessi non darei emozioni”. È durante uno dei tanti concorsi ai qual i Serena partecipa,precisamente ad “A Voice for music”che l'ha vista protagonista che conosce il produttore Luca Venturi,che rimane colpito dal suo grande talento e firma un contratto discografico di esclusiva con la On the set, etichetta milanese con diversi successi all'attivo. Urlo sul mondo,è il suo nuovo singolo, è un grido generazionale di speranza per i giovani, elettro rock dance. Attualmente Serena sta ultimando le registrazioni del suo primo EP al Metropolis Studio di Milano che uscira' nel 2017.
Stampa

Prima o Poi il nuovo video di Simon

Scritto da Vincenzo Corsi. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Dopo "Hard time" ecco il nuovo videoclip di Simone Sfriso, in arte Simon, che anticipa l'uscita del singolo "Prima o poi" (G. Germanelli, A. Marton, F. Facciolo), nelle radio italiane dal 9 Gennaio. Girato in Liguria, tra Camogli, Arenzano e Portofino, il video, ideato dallo stesso Simon, vede alla regia il giovane Marco D' Andragora Link You Tube : https://www.youtube.com/watch?v=oQzUKmTcGaA
Stampa

I Vincitori del premio Musica contro le mafie 7^ edizione

Scritto da Gennaro de Rosa. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
vincitori Dopo un lungo percorso iniziato a Settembre 2016 e le finali svolte a Cosenza il 16 e 17 Dicembre, all'interno della "5 Giorni di Musica contro le mafie", che hanno dato ai partecipanti il modo di poter vivere momenti importanti di condivisione, abbiamo finalmente i nomi dei “2 VINCITORI” del Premio “Musica contro le mafie” 7^ Edizione. I brani sono stati scelti tenendo conto del numero di voti della giuria Responsabile in sala (valore 70%) e dei voti degli Studenti in platea, che hanno espresso le loro preferenze attraverso WhatsApp (30%) . Tutti gli iscritti avrebbero meritato di vincere un premio per la capacità di condensare in un brano musicale messaggi profondi e musica di qualità, per cantare e suonare desideri di giustizia, per scuotere dall’indifferenza dall’apatia e dalla rassegnazione. Mettersi insieme e condividere per costruire legalità, per costruire più partecipazione, per favorire forme di protagonismo come attenzione agli altri, per dare una mano a far capire a tante persone che è importante spendere ‘NON la VITA per L’io ma L’io per la VITA’. Anche quest’anno è stato difficile per i giurati di tutte le fasi scegliere tra i finalisti, tutti con brani di grande spessore, sensibilità e impegno concreto nella loro attività musicale. I Vincitori ed i 2 artisti che hanno ricevuto le due menzioni speciali saranno premiati e si esibiranno l'8 febbraio 2017 presso la Casa del Jazz di Roma in una speciale giornata con Don Luigi Ciotti; i due Vincitori si esibiranno anche il 7 Febbraio 2017 a Casa Sanremo presso il Palafiori della città ligure. I nomi dei vincitori e le motivazioni dei premi assegnati agli Artisti : MUJURA – “A Crapa” : "Una canzone forte, dura e aspra, una discesa dentro il “reale” della calabresità, senza filtri, senza “interpretazioni”. Linguaggio che richiama immagini che sottolineano il racconto di una terra arcaica, di rituali scuri, natura selvaggia. È la percezione che Mujura ha della sua della sua terra in un riuscitissimo tentativo di calarsi e far calare l'ascoltatore dentro essa per guardarla così com’è. Una linea musicale innovativa che racconta le contraddizioni di una terra preda d'abbandono, deturpazione, malavita, lentezza e isolamento in un mondo veloce e globalizzato. La ndrangheta è una struttura complessa, un insieme variegato di elementi che si rinviano e si intrecciano: un "fatto sociale totale", che tutto contagia, inquina e contamina. Una sorta di catastrofe che devasta l'Italia intera e non solo. Raccontare il male significa sforzarsi di capire quanto di quel male ci appartiene. "Alla 'ndrangheta bisogna dire no. Bisogna voltargli le spalle e combattere questo male prendendone dolorosa coscienza e trasformando la sofferenza in volontà di fare. Fare qualcosa per vivere nella legalità". MOLLA – “La Notte Sopra il mare” : "Far coincidere il parere di giuria Responsabile e Studenti è già di per se un merito che va premiato. Ne "La Notte sopra il mare" il problema dell'immigrazione è visto attraverso gli occhi e il cuore di una donna innamorata che resta "a casa" mentre il suo amore è costretto ad affrontare un'avventura piena di incognite su "una barca sporca di sale". "Se c'è un domani lo affronto, non mi interessa vado fino in fondo – cammino su un filo, trattengo il respiro, ad ogni dolore riparto da zero"… Amore e Resilienza come leve del riscatto sociale. La società multietnica è una realtà di tutti i paesi sviluppati, ma in Italia il fenomeno migratorio è oggetto di semplificazioni, misure demagogiche e impraticabili, cinici giochi di potere. Solo da noi una vicenda umana che riguarda il destino di migliaia di persone pare scivolare in una china di inciviltà e disumanità. E' solo insieme alle persone straniere che possiamo pensare di avere un futuro, una nuova ricchezza culturale e un nuovo sviluppo economico. Le organizzazioni criminali nel Mediterraneo hanno fatto piu' vittime che le guerre di mafia. Basta ai venditori di illusioni, chiediamo speranza e concretezza a gran voce." Quest’anno su segnalazione del “Club Tenco” è stata assegnata una ‘Menzione Speciale’ a: Federico Sirianni – ‘Ascoltami o Signore’ "Canzone d'autore e contenuti importanti. Una preghiera scomoda per suscitare dubbi, per invitarci a guardare nelle nostre contraddizioni e ad assumerci le nostre responsabilità. Una preghiera per gli ultimi e contro le disuguaglianze. Don Milani diceva che non c'è nulla di più ingiusto che dividere parti eguali tra persone diseguali; servono politiche di redistribuzione del reddito, che assegnino le risorse tenendo conto dei reali bisogni della gente, così da ridurre le disuguaglianze. Una preghiera che ci ricorda, inoltre, le parole di Don Ciotti: «Voglio saldare terra e cielo, con il Vangelo e la Costituzione Italiana»" L’Associazione “Musica contro le mafie” ha assegnato una “Menzione Speciale” a : MUD – ‘Metti che un giorno ti svegli (Tu da che parte stai?)’ "Oggi sappiamo scegliere da quale parte stare?…e sappiamo essere coerenti con la nostra scelta? É questo quello che si chiede e ci chiede Mud nella sua canzone. La legalità, la responsabilità sono scelte; scegliere significa valutare consapevolmente da che parte stare. Dobbiamo acquisire la capacità di distinguere, per non confondere; di essere capaci non solo di trovare informazioni, ma di cercare sempre, andando in profondità. Dobbiamo conoscere per diventare più responsabili. E’ la cultura che sveglia le coscienze. Non possiamo essere cittadini a intermittenza, che si commuovono di fronte alle tragedie, ma che poi non si muovono. "Tu da che parte stai ? …forse allora sarà già tardi, è meglio alzarsi ora!" I Premi Speciali “Musica contro le mafie” assegnati dai Partner : Targa SIAE (Società Italiana Autori ed Editori) - Giovani Autori (Borsa di Studio) Fabio Licciardi Premio assegnato da ICompany: (Direttamente tra gli 80 finalisti di "1MNext" + Partecipazione eventi circuito IEvent) Molla Premio assegnato da ACEP, UNEMIA, L'ASSOCIAZIONE: (Borsa di Produzione) Cicciuzzi Premio assegnato da CASA MEMORIA FELICIA e PEPPINO IMPASTATO : (Esibizione, Partecipazione e Ospitalità a Cinisi-PA 39° Anniversario Assassinio Mafioso Peppino Impastato ) Matilde Politi Premio Testo in Con-Testo: (Pubblicazione e distribuzione singolo attraverso Mkrecords) Cicciuzzi Premio assegnato da MUZI KULT: Molla Premio assegnato da MK LIVE : (Partecipazione a Festival/Evento della rete MKLIVE ) Chop Chop Band Premi assegnati da On Mag Promotion : Meet’n’Radio : Chop Chop Band –22Esimo Quartiere Meet’n’TV : Sancto Ianne – Jimmy Ingrassia L’organizzazione e il coordinamento di “Musica contro le mafie”, vi invitano a restare collegati con le pagine social e con il sito. Per proposte e adesioni alle date del Tour di “Musica contro le mafie” con stand, proiezioni del documentario, presentazioni, artisti aderenti e quant’altro scriveteci alle nostre email. Per il Premio Musica contro le mafie 8^ Edizione vi diamo appuntamento a presto con tantissime novità e cambiamenti che saranno annunciati nei prossimi appuntamenti e premiazioni. “Musica contro le mafie è un progetto che nasce con l’intento di unire sotto la bandiera della legalità le voci di tanti artisti italiani. Gli artisti diventano testimoni di un messaggio di impegno e consapevolezza, di riflessione e invito alla “cittadinanza attiva”. La Musica, il più popolare e universale dei linguaggi, per veicolare messaggi profondi, per cantare e suonare desideri di giustizia, per scuotere dall’indifferenza dall’apatia e dalla rassegnazione. Musica contro le mafie è un contesto di cui tutti possono essere autori; un’associazione che grazie all’impegno degli artisti coinvolti dà sostegno ed è, a sua volta, sostenuta da Libera (Associazioni, nomi e numeri contro le mafie).” (coordinamento Musica contro le mafie)
Stampa

CFCrew in radio con il primo singolo Suite

Scritto da 5675467564. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Dal 19 Dicembre in rotazione sulle radio italiane “Suite”, il primo singolo della CFCrew. Università, i party, un botto di gente nuova: questo è lo scenario da cui nasce la CFCrew, la confraternita della trap. Chi sono i misteriosi “fratelli”? Pablo, Sander, Treisi. Tre rapper laureati con la passione per i party. Sembrano usciti dall'ultima serie vista in streaming, ma sono reali e tutti presi bene. Sempre pronti ad accogliere nella loro confraternita chiunque abbia voglia di far festa, entrano nell’industria musicale con gli occhiali da sole e il sorriso sulle labbra. Suite è una traccia rap/trap che richiama con le sue sonorità hip-hop americane il mondo dei college e dei party universitari. Come entrare nella confraternita CFCrew? Basta conoscere la parola d’ordine: #manj. Biografia CFCrew, la confraternita trap. Nasce in Italia la prima confraternita musicale, un progetto discografico che ricalca lo stile, il mood, i canoni e le icone dell’immaginario “frat” americano: college party, bravate, iniziazioni, bicchieri rossi e -soprattutto- legami d’amicizia che lasciano un segno indelebile in tutti coloro che vivono l’esperienza CFCrew. I tre protagonisti sono Pablo, Sander e Treisi (classe 1991), voci del progetto e autori di tutti i testi. La loro musica nasce durante gli anni dell’università dalla passione dei tre per il rap e la bass music made in U.S.A., la stesura dei loro testi non è altro che la naturale espressione della loro amicizia di lunga data. Sander e Treisi sono gemelli, Pablo era loro compagno d’asilo: si definiscono “fratelli con sangue diverso” e questo loro legame diventa con gli anni il loro punto di forza, oltre che il motore di un’affinità unica e dirompente. Il risultato è il perfetto equilibrio delle tre voci nei brani e nei live. La CFCrew è aperta e pronta ad accogliere chiunque voglia divertirsi e creare momenti indimenticabili. Le avventure dei fratelli, infatti, sono sempre in compagnia della “crew”. Il progetto CFCrew, prodotto dall’etichetta indipendente Cloverthree Music, debutta sul mercato discografico il 16 dicembre 2016 con l’uscita del primo singolo “Suite” e prevede la pubblicazione del primo album nel 2017.
Stampa

ElleBorN in radio con un importante progetto

Scritto da GIULIO. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Scenari industriali, una traccia nascosta che pulsa al battito di un dubstep sintetizzato a segnare il tempo, un drumming rock di grande scuola, questo e altro è Renaissance, il brano che tocca il tema della Terra e di tutto ciò che a causa di noi Esseri Umani è costretta a subire. E’ lei a parlare in prima persona cercando di lanciare un s.o.s., un grido d’aiuto, sperando di essere ascoltata. Ma l’Essere Umano non ha più occhi per vedere ne orecchie per ascoltare. L'unica forza in grado di sciogliere questa glaciazione emotiva è la vita stessa, come un seme che cresce tra le macerie, esplode con potenza nel deserto dell'animo umano che rinasce a nuova vita e si espande nell’infinito. Nel video che accompagna il brano si è ricreato un ambiente multiforme (bosco, mare, edifici in decadenza) in cui lei (interpretata da Alexandra Foffano, ballerina) si dimena in una danza sempre più estenuante per richiamare appunto la situazione in cui la nostra Terra è costretta a vivere, sotto ogni suo aspetto, a causa nostra e dei nostri capricci umani che la maltrattano e la usurpano fino allo sfinimento. Il finale vuole però lanciare un messaggio positivo, la rinascita, la speranza che può arrivare nel cuore di chi sa cogliere la vera essenza della Vita e svegliarsi dal finto torpore nel quale ci siamo adagiati e in cui ci hanno rinchiusi inconsapevoli per secoli e secoli. ElleBorN è un progetto nato a Roma nel 2015, fondato da Elle (Vox, Synth) e Lucio De Angelis (Drums, Electronic pad). Spaziano dal rock all'elettronica, toccando generi come il dubstep, raccontando storie vissute (personali e non) ed esperienze introspettive, che vicine o lontane, toccano un po' la vita di ogni essere umano. La loro storia inizia con un portatile, un divano e la voglia matta di farsi ascoltare dopo tanti tentativi andati in fumo in questo meraviglioso ma ormai complicato mondo della musica. Dopo varie formazioni entra a far parte del progetto Giovanni Dominici (chitarra elettrica e synth) che resterà con la band circa un anno, l’anno in cui il progetto prende forma e si delineano i brani per il loro primo disco. Insieme girano l’Italia in lungo e in largo portando sui palchi il loro spettacolo e lasciando sempre ovunque l’indelebile profumo della loro Arte. Collaborano per musiche e colonne sonore per alcuni cortometraggi, venendo la loro musica considerata molto “epica” e quindi adatta anche al cinema. A fine marzo del 2016 esce, autoprodotto, il video promo live di “Perfection”, brano che sarà incluso nel loro primo disco. Subito dopo Giovanni decide di lasciare l’Italia per seguire altre strade ed il trio diventa un duo decidendo di rimanere tale, anche se live si avvale dell’importante presenza di Simone Fedele (chitarra elettrica e synth). Renaissance è il loro nuovo singolo e video con edizioni Cramps Music, al quale seguirà, a breve, il loro attesissimo primo disco . https://www.facebook.com/ellebornmusic/ Press, radio, Tv Agency DCOD Communication By GB Play This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Stampa

Peppa Marriti, nuovo singolo e videoclip: Ajëret

Scritto da Gennaro de Rosa. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Il Videoclip in Anteprima su Mescalina.it http://www.mescalina.it/musica/special/18/12/2016/peppa-marriti-band Primo videoclip ufficiale per la band rock arbëresh (comunità albanesi d’Italia) che anticipa l’uscita del disco omonimo in uscita per Mkrecords. La regia è del visual artist iraniano Arash Radpour. “Ajëret” (in italiano venti) è un insieme di pensieri, considerazioni ed emozioni che siamo portati a vivere ogni giorno rapportandoci con il quotidiano. Le sofferenze vissute nel vedere la terra subire catastrofi ambientali, guerre e stravolgimenti dell’ecosistema dovuti ai danni provocati dall’incuria e dalla superficialità dell’essere umano. “i venti” continuano a soffiare alimentando le speranze di chi ha deciso da che parte stare, vivendo nel rispetto della natura, dei suoi equilibri e delle sue regole. Rifugiarsi su un colle per sfuggire dalle proprie paure e dalle fobie e scoprire che, come diceva l’alpinista Walter Bonatti “Chi più alto sale, più lontano vede; chi più lontano vede, più a lungo sogna”. “Ajëret” è anche sognare il vento del cambiamento guardando le cose dall’alto senza avere macigni sul cuore. Peppa Marriti Band : Angelo Conte/voce, Pino Murano/violino, Antonio Castrovillari/chitarra, Nunziato Di Benedetto/batteria, Demetrio Corino/basso. BIO: Il gruppo Peppa Marriti Band nasce a Santa Sofia d’Epiro, un piccolo paese di origine Albanese in provincia di Cosenza; coniugano le radici del rock con la tradizione e la cultura “Arbëresh” (Italo-Albanese). Numerose sono le partecipazioni ad importanti festival come Arezzo Wave, Adriatico-Mediterraneo, Sonica, Ampollino Sound, Festa della Musica, Suns Contest, DemoFest Rai, BunkerFest Pezë/Tirana (Albania), Java Kulturore Arbëreshe Skopje (Macedonia). Ospiti delle trasmissioni TV: “Italia chiama Italia” su Rai International, “La Storia Siamo Noi” su Rai Tre/Rai Educational e “Levante” su Rai Tre. Tra i protagonisti del film/documentario “Rock Arbëresh” di Salvo Cuccia. Vincitori dei premi Etno (DemoFest Rai) e Demo d’Autore (Premio Sele d’Oro). Nel 2005 il primo disco “Rockarbëresh” e nel 2010 il secondo “Këndò!”. Nel 2013 pubblicano il libro “Rockarbëresh” (edizioni Pendragon), distribuzione Feltrinelli. Fanno del Rock la loro espressione più immediata con un orecchio teso alle sonorità balcaniche (accentuate dall’uso del violino), riscoprono e filtrano canti tradizionali (Vjersh) tra musica popolare e contemporanea. La Peppa Marriti Band tutela, da sempre attraverso la musica rock, la lingua e la cultura delle minoranze Italo-Albanesi, presenti nel Sud-Italia da più di 5 secoli.
Stampa

Fabio Avigo Accende il motore della sua Mustang

Scritto da GIULIO. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Fabio Avigo nasce a Desenzano del Garda 1996. Sin da piccolo si abitua ad ascoltare i più svariati generi musicali, sgattaiolando fino alla taverna di casa per inserire nello stereo musicassette pop e rock. Ben presto l'autoradio diventa, nei brevi percorsi per andare a scuola, un juke box in movimento e il cruscotto il primo tamburo con cui accompagnare i pezzi delle grandi band degli anni '90. La vera folgorazione arriva quando, sullo scaffale d'un piccolo supermercato cinese, vede al prezzo di ben 20 euro la sua prima chitarra classica abbordabile per l'acquisto. Nonostante gli ovvi limiti dello strumento in questione la passione risulta immediata e la chitarra diventa un'imprescindibile compagna di vita. Nel 2010, coinvolgendo alcuni compagni di scuola, da vita alla sua prima band gli “Hydro Sound Wave” e inizia a sostenere le prime esperienze live mescolando, alle più note cover da pub, i primi brani inediti. Nell'arco di 5 anni, gli “Hydro Sound Wave”, alla ricerca costante di nuove influenze musicali prese dal brit-pop inglese, dal folk e dal classic rock americano, perfezionano via via la loro musica e si preparano ad affrontare palchi più importanti. Tra le tante esibizioni dal vivo spiccano la finale regionale del concorso Emergenza Festival presso il music club “Latte più” di Brescia e le performance alla “Festa della musica Europea” ad Arco di Trento, al festival “Rock in Wood” e alla “Festa del Primo Maggio” sul palco di Desenzano del Garda. Contemporaneamente regista e autoproduce i primi singoli, con l'ausilio tecnico dello studio “Music & Life” di Bedizzole. Nel 2016, con la Ghiro Records di David Marchetti incide il suo primo singolo ufficiale “Il mio motore” presente su YouTube e scaricabile dalle principali piattaforme musicali digitali tra cui I Tunes e Amazon ed ora, con questo singolo approda in radio per influenzare piacevolmente il pubblico delle emittenti nazionali. Press, radio, Tv Agency DCOD Communication By GB Play This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Stampa

IN ANTEPRIMA DA OGGI “HALLOW’S TRICK”, PRIMO VIDEOCLIP DEGLI ESTETICA NOIR TRATTO DALL’ALBUM “PURITY” IN USCITA A GENNAIO

Scritto da aRtLoVeRs. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 1
Il nuovo anno si inaugurerà con un vero e proprio terremoto nel mondo del rock: da gennaio 2017 infatti, come roccia ardente caduta dal cielo, gli Estetica Noir porteranno sul nostro pianeta il loro primo full-lenght, “Purity”, la cui onda d’urto aprirà un ponte spazio temporale tra la musica più potente e massiccia di oggi e quella del passato, in una miscela originale ed esplosiva. Per presentare questo nuovo lavoro la band piemontese pubblica oggi in anteprima su I Think Magazine il videoclip ufficiale del primo singolo, “Hallow's Trick”, un affresco di suoni che oscilla tra la freddezza dark e new wave dei primi anni ‘80 e le moderne influenze electro-rock, tra una base ritmica solida e dinamica e chitarre dirette e graffianti, tra inserti elettronici - sia ritmici che d’atmosfera - e un cantato versatile, che riesce a coprire un’ampia gamma di sensazioni, trasmettendo adrenalina, estraniazione, passionalità e malinconia, il tutto condito con una ricercata e curata valorizzazione del suono e dell'arrangiamento. Nel videoclip, girato da Xenos Production, i protagonisti si sforzano di esorcizzare i mali attraverso l’espressione dei pensieri più intimi e nascosti, con la scrittura che si erge a medicina per l’anima, ma che costringe a trovarsi faccia a faccia contro i propri dolori. Spesso si cade, si cede ai fallimenti emotivi ma lo scorrere del tempo nel suo inesorabile cammino verso il proprio destino offre la possibilità per nuovi tentativi, in una spirale di aggressività e rassegnazione, di perdizione e sprofondamento negli abissi dell’inconscio, che forse non avrà mai fine… Gli Estetica Noir sono atterrati sul nostro pianeta con lo scopo di stravolgere i vostri sensi, quindi preparatevi alla rivoluzione con questo video: www.ithinkmagazine.it/video-anteprima-estetica-noir-hallow-s-trick CREDITS VIDEOCLIP Artista: Estetica Noir Canzone: Hallow's Trick Tratto da: Purity (2017) Etichetta: Red Cat Records Regia e Montaggio: Xenos Production Art Direction: Xenos & Estetica Noir Produzione: Xenos **** BIOGRAFIA ESTETICA NOIR Estetica Noir nasce nel 2013 come progetto new wave/rock, per mano del cantante-chitarrista-compositore Silvio Oreste e del bassista-arrangiatore Riccardo Guido. 2014: l'ep omonimo di debutto vede aggiungere al sound iniziale alcune contaminazioni elettroniche. Il brano “I Will Kill You” viene inserito all'interno della compilation “For The Bats”, distribuita a livello mondiale e contenente nomi quali The Last Dance, Monica Richards, The March Violets e tanti altri. Alcuni brani dell'ep ruotano con regolarità sul programma radio del leggendario scrittore e giornalista inglese Mick Mercer. 2015: esce il videoclip ufficiale del brano “I Will Kill You” e il brano “Beautiful Absence” viene inserito nella compilation “For The Bats Vol.3” (U.S.A.) insieme a band come The Eden House e The Danse Society. 2016: il brano “Le Scogliere di Okinawa” viene inserito nella compilation “Italian Gothic” dell'etichetta finlandese Gothic Music Records. Gli Estetica Noir sono essenzialmente una band live. Numerosi opening-act alimentano il seguito della band; tra le aperture più prestigiose, spiccano quelle per band storiche quali Christian Death e The Chameleons. Viene raggiunto un accordo con l'etichetta Genotype Records per la ristampa rimasterizzata (più una bonus track) dell'ep di debutto del 2014. La band firma in seguito un contratto biennale con l'etichetta Red Cat, per la promozione e la distribuzione a livello mondiale (tramite Audioglobe e The Orchard) del primo full-lenght “Purity”, in uscita a Gennaio 2017. La formazione attuale è così composta: Silvio Oreste: voce, chitarre, synth Rik Guido: basso Paolo Accossato: batteria Guido Pancani: chitarre, voci Link utili: https://www.facebook.com/esteticanoir https://twitter.com/esteticanoir https://esteticanoir.wordpress.com/ https://www.youtube.com/channel/UC0fu4x-EnXrN2wQraTPtz8w
Stampa

"2016": il primo videoclip dei Forgery System!

Scritto da Matteo De Napoli. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Verrà pubblicato stasera alle 18:00 sul canale di FIL1933 Group (https://www.youtube.com/channel/UCNKF9lOfCkZZH5uFtvVv2nw) il primo videoclip della metal band pavese Forgery System dal titolo “2016”. Il brano anticipa l’uscita dell’album di debutto “Distorted Visions”, prodotto da Fat Records e che sarà disponibile, in formato digitale, a partire da venerdì 16 nello Store (https://fil1933group.bandcamp.com/). Untitled-2 Tracklist: 01.Metal Ain’t Gonna Die 02.Swimming In A Bowl 03.Instrumetal 04.New Sensation 05.Yellow Line 06.Eclipse Of Wrath 07.She 08.Ebola 09.2016
Stampa

“Dimmi chi sei” il singolo di Giulia Provvidenti

Scritto da GIULIO. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Giulia Provvidenti approda in radio con “Dimmi chi sei” Il singolo, scritto da Giulio Iozzi e prodotto dalla Ghiro Records. Un brano intenso e dalle sonorità molto particolari che dimostrano già una spiccata maturità interpretativa. Una sfida lanciata dalla giovane interprete di Gorizia che si mette in gioco con la sua energia la sua voglia e la sua grande passione per la musica. Il Singolo è l’antipasto di un progetto discografico più ampio che sarà svelato nei prossimi mesi, ed è accompagnato da un videoclip girato nella sua regione sulle rive dell’Isonzo. Giulia Cargnel (in arte Provvidenti) nasce a Gorizia nel 1999. Proveniente da una famiglia di musicisti già a 6 anni inizia a frequentare la scuola di musica Roland (attuale Go Music) studiando musica classica al pianoforte con il M° Giorgio Magnarin abbinando subito dopo il canto e ampliando il suo repertorio anche con la musica moderna. Per diversi anni è un elemento del coro sloveno ma si perfeziona, con l'insegnante Lisa Salustri, cantando sia canzoni in italiano che in inglese. Si è esibita in diverse location sia da solista che con vari gruppi accompagnandosi spesso al pianoforte. Grandissima fan dei Pooh, di cui possiede un raccolta completa di tutti i CD, libri ed altro. Li ammira sin da sempre ed il suo sogno e poterli avere come insegnanti. Sogno in parte realizzato, non li ha avuti come insegnati, ma Red Canzian l’ha potuta ascoltare durante la sua partecipazione alla trasmissione The Voice of The City su Radio Punto Zero. Grazie alla sua spiccata indole artistica scrive anche poesie oltre che le canzoni. Ha partecipato al concorso letterario “Voci di donna 2016” organizzato dalla provincia di Gorizia vincendo il premio come migliore della sua categoria. Ha sostenuto l'esame di pianoforte Rockschool di 3° livello. Ora fa il suo esordio nel circuito della musica ufficiale Italiana con questo singolo che sicuramente le darà soddisfazioni e stimoli per un nuovo, difficile ma affascinante percorso https://www.facebook.com/giulia.provvidenti/about/ Press, radio, Tv Agency DCOD Communication By GB Play This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Altri articoli...