COMUNICAZIONE: Non inviate comunicati via email (anche perchè è disattivata... momentaneamente) perchè nessuno li pubblicherà per voi. Se volete pubblicare dei contenuti su questo sito registratevi seguendo l'apposita procedura. Ognuno può pubblicare i propri contenuti ma attenzione a cosa pubblicate e come (non mettete immagini troppo grosse). Gli account che creano problemi saranno rimossi.

Vi chiediamo anche di fare attenzione a come si presenta una news. L'occhio vuole la sua parte... Aggiungete il leggi tutto.

 

Stampa

MArteLive, torna lo spettacolo totale 6, 7 e 8 dicembre al Planet Roma oltre 400 artisti

Scritto da erica. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
A quindici anni dalla prima edizione, l’evento definito dalla stampa la Woodstock italiana della Musica e delle Arti, torna a Roma per una tre giorni all’insegna di performance multidisciplinari e ospiti internazionali. Musica, teatro, danza e circo contemporaneo, esposizioni di pittura e fotografia, artigianato artistico, graficart, live painting e street-art, proiezioni, installazioni, reading e video-arte si contamineranno perdare vita a un'unica performance dall’6 all’8 dicembre nelle sale del Planet Live Club, sede storica del festival dai tempi in cui era ancora Alpheus (in via del Commercio 36). Il festival è realizzato con il contributo di Regione Lazio - Assessorato alle Politiche Culturali e Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale in collaborazione con la Siae ed è inserito nell’edizione 2016 dei Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città: “Roma, una Cultura Capitale. L’evento è stato concepito e pensato, sin dalla prima edizione, come uno spettacolo totale in cui tutte le arti e gli attori che le rappresentano, entrano in una sinergia empatica che li tiene uniti anche se fisicamente e logisticamente distanti. Nell’idea originaria di Peppe Casa, ideatore e direttore artistico del format, l’intento era quello di tessere un filo immaginario per unire armonicamente le singole performance. A distanza di quindici anni il filo continua a rimanere teso. “La differenza di questo format, che è anche la sua forza, è la capacità ad ogni evento di riproporre qualcosa di diverso che incuriosisca il pubblico, offrendo un'esperienza sensoriale unica. La multidisciplinarietà dello spettacolo che presentiamo è estremamente difficile da mettere in pratica, forse il vero successo sta nell'equilibrio tra le arti che si viene a creare; e l'esclusività è riuscire a farlo ogni volta in modo nuovo e sorprendente”. Ibridazione è la parola chiave di un evento in cui la musica si dipinge, la pittura si suona, la danza si disegna, il circo si recita. MArteLive è il girotondo delle muse, lo scambio tra un linguaggio estetico e l’altro: tutte le sezioni artistiche sono sapientemente amalgamate tra di loro in un gioco di forze artistiche ed equilibri sinestetici che, serata dopo serata, sala dopo sala, creano emozioni irripetibili nella loro essenza. 400 artisti, 16 categorie diverse, un’unica location. Special guest della tre giorni, i celebri street artist del panorama romano SOLO, Diamond e Moby Dick realizzeranno live una performance unica, in collaborazione con Giampiero Abate e i suoi allievi della scuola Arts in Rome. Tra i primi ospiti confermati per la musica, Nobraino che tornano a Roma dopo una lunga assenza per presentare il nuovo disco, Francesco Forni e Ilaria Graziano reduci dal loro ultimo tour europeo, l’Orchestraccia, la rivelazione del Premio Tenco 2016 Gianluca Secco, ANUDO, UNA, Moustache Prawn, Xhù, Dulcamara, Diana Winter, Camera, Capone Bros e Antonio Sorgentone. Lo spazio letteratura vede ospiti d’eccezione quali le redazioni di Lercio vs Spinoza, il poliedrico artista e poeta Gio Evan, il poeta e musicista Ivan Talarico, mentre la sezione teatro vede la partecipazione di Luigi Morra, Eduardo Ricciardelli, Pasquale Passaretti e Aleksandros Memetaj con un estratto di “Albania Casa Mia”. La categoria cinema vede la proiezione speciale del docu “Mapplethorpe: Look at the Pictures”, inedito ritratto del fotografo Robert Mapplethorpe, diretto da Fanton Bailey e Randy Barbato, con le testimonianze di familiari, amici e stretti collaboratori e con la partecipazione straordinaria di Patty Smith. Per la danza, la Compagnia Incontempo di Rozen Corbel, coreografa, danzatrice, attrice e performer di livello internazionale, la Compagnia SinespaZio della coreografa Carmen De Sandi, la DaCru Dance Company con la coreografia di Marisa Ragazzo e Omid Ighani. La sezione circo ospita il fire performer Lucignolo, l’acrobata aerea Irene Croce, Leonardo Varriale, il duo Creme & Brùlèe, Sara Amitrano in arte Canarina e il DuoEsperanto, mentre per le arti visive presenti artisti di grande talento scoperti negli anni attraverso MArteLive: i pittori Antonino Perrotta, Luigi Ambrosetti in arte Lac 68, Cristiano Quagliozzi, Milena Scardigno, Astrid Sarrocco, Massimiliano Poggioni e i fotografi Chiara Ernandez, Michela Amadei, Michele Cirillo, Simona Poncia, Vincenzo Capasso e PP+C Creative Studio. L’appuntamento di dicembre è la prima delle due finali regionali del Lazio a cui seguiranno tutte le altre finali nel resto d’Italia e rappresenta la prima tappa verso la prossima BiennaleMArteLive, prevista per l’autunno 2017, che vedrà esibirsi circa 1000 artisti provenienti da tutta Italia, insieme a special guest internazionali. Dal 2001 MArteLive opera un costante lavoro di scouting e numerosi sono gli artisti che ha lanciato sul mercato come notevoli sono i premi assegnati e che danno una reale possibilità di emergere. Sponsor: SIAE Partner Tecnico Atac Amnesty International, partner ufficiale dell’iniziativa, sarà presente durante i 3 giorni dell’evento. Edizioni Haiku, partner tecnico del festival, terrà una serata di reading letterari e poetici. A cura di Valerio Carbone, con Giovan Bartolo Botta, Matteo Mingoli, Daniele Casolino. Media Partner: Exibart, Art a Part of Cult(ure), MArteMagazine, Exit Well, The Freak, Oubliette Magazine, Taxidrivers, La Platea, DanzaSì, Saltinaria, Persinsala, Casa Suonatori Indipendenti. Sconti agevolazioni con MArteCard, Metrobus Card e per studenti universitari. Prevendite su www.marteticket.it www.martelive.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. FacebookMArteLive PROGRAMMA GUEST 6 DICEMBRE MUSICA Giacomo Toni Gianluca Secco Dellera e Gianluca De Rubertis Ilaria Graziano & Francesco Forni Moustache Prawn STREET ART Moby Dick performance live realizzata insieme a Giampiero Abate e gli allievi della scuola Arts in Rome LETTERATURA Lercio+Spinoza.it Ivan Talarico CIRCO CONTEMPORANEO Lucignolo E Il Fuoco Canarina e La magia delle bolle di sapone DANZA Coreografa: Rozenn Corbel - Compagnia Incontempo TEATRO Pasquale Passaretti: Dorothy e altri rumori (estratto) con P.Passaretti e Gaia Termopoli PITTURA Antonino Perrotta Massimiliano Poggioni Astrid Sarrocco Sincro & Sonor Dj_Set che accompagna la PitturaLive a cura di Peps, Gab e Zin FOTOGRAFIA Chiara Ernandes PP+C Creative Studio ●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●● GUEST 7 DICEMBRE STREET ART Solo performance live realizzata insieme a Giampiero Abate e gli allievi della scuola Arts in Rome CIRCO CONTEMPORANEO Irene Croce spettacolo di acrobatica aerea Creme & Brulè Show: Danza, Fuoco e Romanticherie DANZA Coreografa: Carmen De Sandi - Compagnia SinespaZio MUSICA Xhu (collettivo cerchi) ANUDO kuTso Orchestraccia LETTERATURA MEP TEATRO Edoardo Ricciardelli presenta “ Lo salvo io il mondo” di Ricciardelli Aleksandros Memetaj propone un estratto di “Albania Casa Mia” CINEMA “Mapplethorpe: Look at the Pictures”, diretto da Fanton Bailey e Randy Barbato A seguire Cinematic Party PITTURA LIVE Cristiano Quagliozzi Milena Scardigno in arte Mila Gno Sincro & Sonor Dj_Set che accompagna la PitturaLive a cura di Peps, Gab e Zin FOTOGRAFIA Michela Amadei Simona Poncia ●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●● GUEST 8 DICEMBRE STREET ART Diamond performance live realizzata insieme a Giampiero Abate e gli allievi della scuola Arts in Rome MUSICA Dalle 19.00 Dulcamara Diana Winter Dalle 21.00 Camera Una Capone Bros e ANTONIO SORGENTONE Nobraino DANZA Coreografi : Marisa Ragazzo e Omid Ighani DaCru Dance Company CIRCO CONTEMPORANEO DUO ESPERANTO con Anton de Guglielmo e Claudia Comina presentano “Il Canto della ruta” spettacolo di fuoco Leonardo Varriale spettacolo di acrobatica LETTERATURA Gio Evan TEATRO CAMERA live con i brani tratti da TVATT disco in uscita a febbraio 2017 ospite teatro Luigi Morra PITTURA LIVE Luigi Ambrosetti in arte Lac68 Sincro & Sonor Dj_Set che accompagna la PitturaLive a cura di Peps, Gab e Zin FOTOGRAFIA Daniele Romaniello Michele Cirillo ●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●● PREVENDITE DISPONIBILI SU MARTETICKET.IT INGRESSO ore 19.00 ● 10 € + 1,5 € dp Sconti agevolazioni con MArteCard, Metrobus Card e per studenti universitari. ● 7€ + 1 € d.p. PREVENDITA 6 - 12 - 2016 https://goo.gl/2LzH7w PREVENDITA 7 - 12 - 2016 https://goo.gl/Ep0pNB PREVENDITA 8 - 12 - 2016 https://goo.gl/A92La1
Stampa

Dal 29 Novembre nei principali digital store il nuovo singolo di Nicola Franca “Sono qui”

Scritto da Vincenzo Corsi. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Dal 29 Novembre su iTunes “Sono qui”, il nuovo singolo del cantautore pesarese Nicola Franca (4° classificato al Festival Estivo e premio All Music Italia), che racconta un' esperienza personale del cantautore pesarese, una delle esperienze più belle, più difficili e più emozionanti della sua vita fino ad ora. Una scelta portata dall’istinto e dal cuore, quella di mollare qualsiasi certezza e partire per inseguire un sogno, quello della musica. "Un viaggio di felicità, stimoli e nuove sensazioni, che mi hanno portato ad avere ancora più consapevolezza della strada da voler percorrere, una volta rientrato a casa dopo un anno." Biografia Nasce a Pesaro l’ 8 Luglio classe ‘90.Dall’età di diciassette anni non si ferma mai, frequentando lezioni fino a Rovigo, Roma e Firenze, per cercare di acquisire da tutti più informazioni possibili per la sua crescita vocale ed aritistica. Studia infatti con gli insegnanti Michele Luppi, Danilo Rigosa, la cantante jazz Martina Grossi, Massimiliano Gangalanti e Gabriella Scalise a Roma. Prova nel 2009 la strada del talent show targato Amici di Maria de Filippi, dove su 30.000 partecipanti, superando tutti gli step, entra a far parte della rosa degli ultimi 16 cantanti maschi rimasti candidati all’ingresso nel programma, partecipando alla diretta della prima puntata su CANALE 5. Nel 2011 è finalista al “Festival sotto le stelle” in collaborazione con Radio Sabbia, promosso dalla giuria, composta da Katia Ricciarelli e il Maestro Vince Tempera. Nel 2012 partecipa alle selezioni di Castrocarro frequentando l’accademia, e nello stesso anno è vincitore del Premio Della Critica al festival nazionale “Gallo d’Oro”.Gli anni successivi sono per lui anni di grandi soddisfazioni classificandosi secondo a “Festival che Passione” a Napoli, sempre secondo al talent “The Fighters” a Roma, primo posto per la giuria a “The New Voice”, composta tra gli altri da Annalisa Minetti e Giò di Tonno a Latina e infine partecipa anche alla trasmissione televisiva Sanremo DOC, in concomitanza con il Festival di Sanremo al Palafiori. Quest’anno, dopo aver superato le selezioni a Bologna, entra a far parte dei finalisti del “Festival Estivo 2016” con il brano scritto e composto da lui dal titolo “Sono Qui” , dove oltre a classificarsi al quarto posto della classifica finale, è vincitore del premio di All Music Italia per il miglior testo, assegnato da Massimiliano Longo.
Stampa

MArteLive, torna lo spettacolo totale

Scritto da erica. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
6, 7 e 8 dicembre al Planet Roma oltre 400 artisti suddivisi in sedici categorie artistiche Tra gli ospiti Nobraino, Orchestraccia, Solo, Diamond, Moby Dick, Forni Graziano, Gio Evan, Dellera, De Rubertis A quindici anni dalla prima edizione, l’evento definito dalla stampa la Woodstock italiana della Musica e delle Arti, torna a Roma per una tre giorni all’insegna di performance multidisciplinari e ospiti internazionali. Musica, teatro, danza e circo contemporaneo, esposizioni di pittura e fotografia, artigianato artistico, graficart, live painting e street-art, proiezioni, installazioni, reading e video-arte si contamineranno perdare vita a un'unica performance dall’6 all’8 dicembre nelle sale del Planet Live Club, sede storica del festival dai tempi in cui era ancora Alpheus (in via del Commercio 36). Il festival è realizzato con il contributo di Regione Lazio - Assessorato alle Politiche Culturali e Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale in collaborazione con la Siae ed è inserito nell’edizione 2016 dei Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città: “Roma, una Cultura Capitale. L’evento è stato concepito e pensato, sin dalla prima edizione, come uno spettacolo totale in cui tutte le arti e gli attori che le rappresentano, entrano in una sinergia empatica che li tiene uniti anche se fisicamente e logisticamente distanti. Nell’idea originaria di Peppe Casa, ideatore e direttore artistico del format, l’intento era quello di tessere un filo immaginario per unire armonicamente le singole performance. A distanza di quindici anni il filo continua a rimanere teso. “La differenza di questo format, che è anche la sua forza, è la capacità ad ogni evento di riproporre qualcosa di diverso che incuriosisca il pubblico, offrendo un'esperienza sensoriale unica. La multidisciplinarietà dello spettacolo che presentiamo è estremamente difficile da mettere in pratica, forse il vero successo sta nell'equilibrio tra le arti che si viene a creare; e l'esclusività è riuscire a farlo ogni volta in modo nuovo e sorprendente”. Ibridazione è la parola chiave di un evento in cui la musica si dipinge, la pittura si suona, la danza si disegna, il circo si recita. MArteLive è il girotondo delle muse, lo scambio tra un linguaggio estetico e l’altro: tutte le sezioni artistiche sono sapientemente amalgamate tra di loro in un gioco di forze artistiche ed equilibri sinestetici che, serata dopo serata, sala dopo sala, creano emozioni irripetibili nella loro essenza. 400 artisti, 16 categorie diverse, un’unica location. Special guest della tre giorni, i celebri street artist del panorama romano SOLO, Diamond e Moby Dick realizzeranno live una performance unica, in collaborazione con Giampiero Abate e i suoi allievi della scuola Arts in Rome. Tra i primi ospiti confermati per la musica, Nobraino che tornano a Roma dopo una lunga assenza per presentare il nuovo disco, Francesco Forni e Ilaria Graziano reduci dal loro ultimo tour europeo, l’Orchestraccia, la rivelazione del Premio Tenco 2016 Gianluca Secco, ANUDO, UNA, Moustache Prawn, Xhù, Dulcamara, Diana Winter, Camera, Capone Bros e Antonio Sorgentone. Lo spazio letteratura vede ospiti d’eccezione quali le redazioni di Lercio vs Spinoza, il poliedrico artista e poeta Gio Evan, il poeta e musicista Ivan Talarico, mentre la sezione teatro vede la partecipazione di Luigi Morra, Eduardo Ricciardelli, Pasquale Passaretti e Aleksandros Memetaj con un estratto di “Albania Casa Mia”. La categoria cinema vede la proiezione speciale del docu “Mapplethorpe: Look at the Pictures”, inedito ritratto del fotografo Robert Mapplethorpe, diretto da Fanton Bailey e Randy Barbato, con le testimonianze di familiari, amici e stretti collaboratori e con la partecipazione straordinaria di Patty Smith. Per la danza, la Compagnia Incontempo di Rozen Corbel, coreografa, danzatrice, attrice e performer di livello internazionale, la Compagnia SinespaZio della coreografa Carmen De Sandi, la DaCru Dance Company con la coreografia di Marisa Ragazzo e  Omid Ighani. La sezione circo ospita il fire performer Lucignolo, l’acrobata aerea Irene Croce, Leonardo Varriale, il duo Creme & Brùlèe, Sara Amitrano in arte Canarina e il DuoEsperanto, mentre per le arti visive presenti artisti di grande talento scoperti negli anni attraverso MArteLive: i pittori Antonino Perrotta, Luigi Ambrosetti in arte Lac 68, Cristiano Quagliozzi, Milena Scardigno, Astrid Sarrocco, Massimiliano Poggioni e i fotografi  Chiara Ernandez, Michela Amadei, Michele Cirillo, Simona Poncia, Vincenzo Capasso e PP+C Creative Studio. L’appuntamento di dicembre è la prima delle due finali regionali del Lazio a cui seguiranno tutte le altre finali nel resto d’Italia e rappresenta la prima tappa verso la prossima BiennaleMArteLive, prevista per l’autunno 2017, che vedrà esibirsi circa 1000 artisti provenienti da tutta Italia, insieme a special guest internazionali. Dal 2001 MArteLive opera un costante lavoro di scouting e numerosi sono gli artisti che ha lanciato sul mercato come notevoli sono i premi assegnati e che danno una reale possibilità di emergere. Sponsor: SIAE Partner Tecnico Atac Amnesty International, partner ufficiale dell’iniziativa, sarà presente durante i 3 giorni dell’evento. Edizioni Haiku, partner tecnico del festival, terrà una serata di reading letterari e poetici. A cura di Valerio Carbone, con Giovan Bartolo Botta, Matteo Mingoli, Daniele Casolino. Media Partner: Exibart, Art a Part of Cult(ure), MArteMagazine, Exit Well, The Freak, Oubliette Magazine, Taxidrivers, La Platea, DanzaSì, Saltinaria, Persinsala, Casa Suonatori Indipendenti. Sconti agevolazioni con MArteCard, Metrobus Card e per studenti universitari. Prevendite su www.marteticket.it www.martelive.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. FacebookMArteLive PROGRAMMA GUEST 6 DICEMBRE MUSICA Giacomo Toni Gianluca Secco  Dellera e Gianluca De Rubertis Ilaria Graziano & Francesco Forni Moustache Prawn STREET ART Moby Dick performance live realizzata insieme a Giampiero Abate e gli allievi della scuola Arts in Rome LETTERATURA Lercio+Spinoza.it  Ivan Talarico CIRCO CONTEMPORANEO Lucignolo E Il Fuoco Canarina e La magia delle bolle di sapone DANZA Coreografa: Rozenn Corbel - Compagnia Incontempo TEATRO Pasquale Passaretti: Dorothy e altri rumori (estratto) con P.Passaretti e Gaia Termopoli PITTURA Antonino Perrotta Massimiliano Poggioni Astrid Sarrocco  Sincro & Sonor Dj_Set  che accompagna la PitturaLive a cura di Peps, Gab e Zin FOTOGRAFIA  Chiara Ernandes  PP+C Creative Studio ●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●● GUEST 7 DICEMBRE STREET ART Solo performance live realizzata insieme a Giampiero Abate e gli allievi della scuola Arts in Rome CIRCO CONTEMPORANEO Irene Croce spettacolo di acrobatica aerea Creme & Brulè Show: Danza, Fuoco e Romanticherie DANZA Coreografa: Carmen De Sandi - Compagnia SinespaZio MUSICA Xhu (collettivo cerchi) ANUDO  kuTso  Orchestraccia  LETTERATURA MEP  TEATRO  Edoardo Ricciardelli presenta “ Lo salvo io il mondo” di Ricciardelli  Aleksandros Memetaj propone un estratto di “Albania Casa Mia” CINEMA “Mapplethorpe: Look at the Pictures”, diretto da Fanton Bailey e Randy Barbato A seguire Cinematic Party PITTURA LIVE Cristiano Quagliozzi Milena Scardigno in arte Mila Gno Sincro & Sonor Dj_Set  che accompagna la PitturaLive  a cura di Peps, Gab e Zin FOTOGRAFIA  Michela Amadei Simona Poncia ●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●● GUEST 8 DICEMBRE STREET ART Diamond performance live realizzata insieme a Giampiero Abate e gli allievi della scuola Arts in Rome MUSICA Dalle 19.00  Dulcamara Diana Winter Dalle 21.00 Camera  Una  Capone Bros e ANTONIO SORGENTONE  Nobraino DANZA Coreografi : Marisa Ragazzo e Omid Ighani DaCru Dance Company  CIRCO CONTEMPORANEO DUO ESPERANTO con Anton de Guglielmo e Claudia Comina presentano “Il Canto della ruta” spettacolo di fuoco Leonardo Varriale spettacolo di acrobatica LETTERATURA Gio Evan TEATRO CAMERA live con i brani tratti da TVATT disco in uscita a febbraio 2017 ospite teatro Luigi Morra  PITTURA LIVE Luigi Ambrosetti in arte Lac68 Sincro & Sonor Dj_Set che accompagna la PitturaLive a cura di Peps, Gab e Zin FOTOGRAFIA Daniele Romaniello  Michele Cirillo ●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●● PREVENDITE DISPONIBILI SU MARTETICKET.IT INGRESSO ore 19.00 ● 10 € + 1,5 € dp Sconti agevolazioni con MArteCard, Metrobus Card e per studenti universitari. ● 7€ + 1 € d.p.  PREVENDITA 6 - 12 - 2016 https://goo.gl/2LzH7w PREVENDITA 7 - 12 - 2016 https://goo.gl/Ep0pNB PREVENDITA 8 - 12 - 2016 https://goo.gl/A92La1 undefined
Stampa

Simona e Milano disponibile su iTunes il nuovo singolo di Gianluca Corrao

Scritto da 456546574. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Gianluca Corrao in radio dal 28 Novembre con il nuovo singolo "Simona e Milano", già disponibile su iTunes. Il brano, scritto da Francesco Mignogna e Giovanni Germanelli, che farà parte dell' Ep che uscirà in autunno 2017, parla di un argomento molto forte, quello per una ragazza madre che per vivere è costretta a fare qualsiasi tipo di lavoro, anche prostituirsi e del sogno di portarla via con sé. La canzone sarà accompagnata da un videoclip girato tra Milano e Livorno, che uscirà a Gennaio, per la regia di Simone Gazzola. Gianluca Corrao artista di Genova, torna dopo il buon successo del singolo "Amanti d' Estate" e dell' album "#TRE", il suo terzo disco distribuito SELF dalla Smilax Publishing. Undici brani che parlano di molte tematiche, dall’amore per il proprio figlio, alla canzone dedicata al suo migliore amico e alla canzone rivolta al sociale.
Stampa

SOLCHI SPERIMENTALI DVD Il film sulla musica sperimentale italiana

Scritto da ArtNews. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
OLCHI SPERIMENTALI DVD film sulla musica sperimentale italiana da una idea di Antonello Cresti, regia di Francesco Paolo Paladino. — LINKS: – Trailer https://youtu.be/acJf3aMOfAU – Info e partecipanti https://www.musicraiser.com/it/projects/6650-solchi-sperimentali-italia-the-movie SOLCHI SPERIMENTALI Le ricerche musicali in Italia oggi Solchi Sperimentali Italia – The Movie vuole fornire una fotografia il più accurata possibile sul presente stato delle ricerche musicali in Italia. Un progetto audiovisivo, mai tentato, con la collaborazione di circa 200 artisti che hanno collaborato attraverso interviste, materiale performativo e sonoro assolutamente esclusivo. Di più, il tentativo è quello di superare la normale forma documentaristica – che sarebbe più “naturale” a un obiettivo come il nostro – per inserire questo corpus di materiale all’interno di una cornice narrativa visionaria e più tradizionalmente filmica, realizzando un ibrido totalmente nuovo, capace di contenere tutta la parte informativa, ma dalla confezione attraente anche per chi non fosse direttamente interessato alle musiche illustrate nel lavoro. Per questo motivo ci siamo avvalsi di parti attoriali su copione, esterni girati in varie parti d’Italia, il tutto realizzato con l’ausilio di una piccola troupe formata da professionisti del settore cinematografico e piccole partecipazioni speciali di giornalisti, uomini dello speattcolo in veste di ospiti speciali. Il progetto è co-firmato da Antonello Cresti (scrittore e ideatore iniziale) e dal regista Francesco Paladino. Per realizzare questo ambizioso progetto il vostro aiuto è determinante e per questo abbiamo scelto di avvalerci di Musicraiser, alle cui campagne abbiamo spesso partecipato da sostenitori, in quanto espressione di qualità e serietà nella gestione dei progetti proposti. La campagna di crowdfunding è nel nostro caso essenziale per la realizzazione finale del progetto: molti investimenti in termini di lavoro sono già stati realizzati, ma la produzione finale del film e del supporto sul quale sarà distribuito ha bisogno di un sostegno senza il quale non potremmo terminare un progetto iniziato e sul quale crediamo fermamente. Il doppio DVD sarà distribuito soltanto come ricompensa ai raisers. Una normale distribuzione sui canali ufficiali significherebbe un esponenziale aumento del budget con il rischio di produrre merce che languisce sugli scaffali di qualche negozio. Non crediamo francamente che valga la pena. Ovviamente, come è stato per le due produzioni editoriali di “Solchi sperimentali” e “Solchi sperimentali Italia”, una volta prodotto il DVD inizieremo il nostro tradizionale tour promozionale con l’obiettivo di raggiungere il più ampio pubblico possibile. Solchi Sperimentali Italia – The Movie Una mattina di Estate, all’improvviso, Antonello Cresti scompare. Inizia una affannosa ricerca, piena di rivelazioni, colpi di scena, frammenti di realtà mescolati con situazioni oniriche e paradossali. Che condurranno alla scoperta del grande tesoro e del senso profondo delle “musiche altre” in Italia, anche attraverso la presenza di un enorme numero di interventi esclusivi da parte di artisti e musicisti. Un invito alla ricerca del nostro patrimonio musicale, che è anche un invito a non fermarsi di fronte alla superficie delle cose, per elevarsi dai conflitti e dalla banalità del presente. “Solchi Sperimentali Italia” è un libro pubblicato da Crac Edizioni nell’Autunno 2015, con grande successo. Pubblicazione pensata per passare in rassegna 50 anni di “musiche altre” in Italia, dagli anni sessanta ad oggi, è presto divenuto un pretesto, una cornice per operare nel presente e tentare di promuovere i tesori dell’underground musicale del nostro paese. E’ così nato un canale su Youtube, una rubrica web, una serie di festival itineranti, un tributo a Claudio Rocchi, una etichetta discografica, una webradio, presto una collana editoriale. Questo DVD è la più importante operazione messa in campo per documentare il “qui e adesso” delle ricerche musicali in Italia. – Da una idea di: Antonello Cresti – Con: Antonello Cresti, Angela Peccerini, Davide Gonzaga, i fratelli Giacoboni, Francesco Paolo Paladino – Con la partecipazione straordinaria di: Steve Sylvester, Matteo Guarnaccia, Benedetto Ferrara, Valerio Zecchini, Marco Refe e molti altri. – Regia: Francesco Paolo Paladino – Aiuto regista: Luka Moncaleano – Riprese: Francesco Paolo Paladino, Luka Moncaleano, Elena Carini, Gigi Ruzzenenti, Antonello Cresti – Supervisione tecnica e grafica: Luigi Maria Mennella – Produzione: Solchi Sperimentali Discografici – Contiene interviste/performance/brani di: Knobstat experimental music, Kurai Keshiki, Lorenzo Squilloni, Luca Collivasone, Krell, Lyke Wake, Marco Lucchi, Ataraxia, Mare di Dirac, Massimo Olla, Massimiliano Scordamaglia, Mingle, Moreno Padoan, My Right of Frost, NAD Neu Abdominaux Dangereux, Nicola Alesini, ODRZ, Orange Car Crash, Orghanon, OTEME, Paolo Raineri, Paolo Spaccamonti, Pioggia d’Ambra, Edoardo Dottilio Pistolesi, Psycho Kinder, Remo De Vico, Rita Tekeyan, Runaway Totem, Settore Giada, Sigillum S, Sonologyst, Unfolk, PCC Post Contemporary Corporation, Le Forbici di Manitù, Wuornos Aileen, Ataraxia, Adamennon, Adern X, Alessandro Ragazzo, Alessandro Seravalle, Andrea Tich, Meanwhile In Texas, Skag Arcade, Anselmo Brutti, Artico Culto, Autunna et Sa Rose, Bathory Legion, Bebo Baldan, Capricorni Pneumatici, Carlo Mormile, Carnera, Claudio Ricciardi, Corpo, Confusional Quartet, Claudio Milano, Dalila Kayros, Daniele Brusaschetto, Daniele Santagiuliana, Aal, DECA, Girolamo De Simone, Deadburger, Antonio Siniscalchi, dramavinile, Eazycon, Empirical Evidence, Samora, Fabio Cuomo, Trip Hill, (r), Degada Saf, Pelagia Noctiluca, Phauba, Giacomo Salis, Giovanni Dal Monte, Globster, GrottaRecords, Infection Code, Katya Sanna, Arturo Stalteri, DBPIT & XxeNa, GustoForte, Aborym, Luciano Lamanna, Ain Soph, Circus Joy, Illàchime Quartet, Nihil Project, Fabrizio Testa, Luca Olivieri, Massimo Amato, Acoustic TriOn /Jumbo, Luca Dai, Alessia Pasini, Riccardo Sinigaglia, Enten Hitti, Camerata Mediolanense, Alberto Morelli – Dissói Lógoi, Lino Capra Vaccina, Paola Tagliaferro, Paolo Tofani, Angelo Contini, Gerstein, No Strange, Nuragas, Valerio Orlandini, Raul Lovisoni, Juri Camisasca & Rosario Di Bella, Gigi Parravicini, Luigi Porto, Vittorio Garis, Edwin Lucchesi, Lateral Blast, Alessandro Fogar, Elettrocapra, Globoscuro, Cropcircle, Satan is my brother, Officine Schwartz, T.S.I.D.M.Z, Luca Pissavini, The Faccions, Breaking Wood, Yosonu, Valerio Tricoli, Cris X, Luciano Daini, Larsen Lombriki, colonel XS, Calembour, Ergo, Mademoiselle Bistouri, RosaRubea, Feat. Esserelà, Homunculus Res, In Zaire, Colloquio, Microloop, Doc Neo, Donella Del Monaco, Luigi Maria Mennella, Empty Chalice, Carlo Vignaturo, Femina Faber, New Processean Order, Solco Chiuso, Franco Baggiani, Unmade Bed, Piercarlo Bormida, Maurizio Carrettin, Ascanio Borga, Fabrizio Tavernelli Complesso, Caboto, GueRRRa, Andrea Modesti, My Cat is an Alien, Francesco Paolo Paladino, Filippo Panichi, Paolo Bragaglia, Paolo Tarsi, Central Unit, Terra Di Benedetto, Luca Sigurtà, She Spreads Sorrow, TAI No-Orchestra, Antonio Tonietti, Unimother 27, VipCancro, In Yonder Garden, IN/ELEKTRA, Hikikomori, Giulio Aldinucci, Loris Cericola, Luciano Daini, Mario Lino Stancati, Neon Boulevard, E Aktion, Massimo Giacon, AV-K, Menimals, Kurai, Arthuan Rebis, Cinzia La Fauci
Stampa

Le dolci parole di Moreno Rossi

Scritto da GIULIO. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
E’ il punto di partenza del suo album, un brano che Moreno Rossi ha scritto interamente avvalendosi degli arrangiamenti del Maestro Adelmo Musso. Una canzone dedicata all’amore in tutte le sfaccettature più belle che questo grande sentimento può contenere. Un inno a chi ci fa sentire vivi, a chi dà un senso alla nostra vita. Un bisogno paragonabile al mondo che non può fare a meno del sole o come all’uomo che non può vivere senza il cuore. E’ la ricerca delle più belle parole, è la tavolozza dei colori di un pittore. “Sei il sogno più bello che c’è e per fortuna frequente per me. mi addormento pensando al tuo viso che mi osserva da molto vicino…” è l’immagine che Moreno trasmette del forte bisogno di un amore sincero, unico e insostituibile. “Ho bisogno d’Amore”, un testo inequivocabile e diretto incastonato in un arrangiamento che rende il brano immediato e difficile da dimenticare. Nato ad Arezzo ha sempre dimostrato un forte interesse per l’arte e il gusto per le cose belle e queste due caratteriste gli hanno permesso di superare quella profonda timidezza che lo imprigionava. Crescendo ha sviluppato un carattere forte e determinato pur mantenendo una grande sensibilità d’animo. Pur avendo sempre avuto una spiccata predisposizione al canto e una fortissima attrazione per il mondo artistico della musica, ha scoperto in età avanzata di possedere le doti per fare di questa passione qualcosa di più. A 18 anni inizia a studiare canto con il Direttore di Orchestra Carlo Alberto Neri e con lui, oltre a scoprire le basi del canto, si rende conto che quelle frasi appuntate ovunque sarebbero potute diventare testi di canzoni. Nel 2011 crea un gruppo composto da tre elementi con il nome Trinomio. Partecipa ad alcuni concorsi canori sia a livello locale che nazionale: accademia di Sanremo negli anni 2004, 2005 e 2006 come cantautore solista, selezione come autore allo Zecchino d’oro negli anni 2009,2010 e 2011, selezione “Canzoni per Natale” 2013 bandito dall’Antoniano di Bologna, Sanremolab 2011 con il gruppo Trinomio. Nel 2012 la Top Records di Milano realizza una compilation di brani inediti “Opera Prima” e al suo interno vengono inseriti due brani di cui Moreno è l’autore del testo, “La Terra”, dei Trinomio di cui è anche la voce maschile e “Anime Perse”. Sempre nel 2012, dopo un momento di pausa di riflessione, riprende gli studi di canto con il Maestro Gianni Bruschi e inizia la collaborazione con il compositore Massimo Poggioni. Nel 2013 la Top Records realizza Opera Prima vol. 2 dove viene inserita “Ho scoperto di amarti davvero” di cui è autore del testo ed interprete. Il 2013 è anche l’anno in cui consolida la collaborazione con il Produttore David Marchetti con il quale firma un contratto discografico. https://www.facebook.com/moreno.rossi.75?fref=ts Press, radio, Tv Agency DCOD Communication By GB Play Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Stampa

“Chissà che cos’è” il singolo di Nunzia Lombardi

Scritto da GIULIO. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
E’ pronta per la grande esperienza radiofonica Nunzia Lombardi con il brano dal titolo “Chissà che cos’è”. Non è facile oggi promuovere e dare un forte segnale con progetti di artisti emergenti non provenienti dai talent televisivi ma per fortuna c’è chi crede che si possa ancora partire dal basso affidandosi all’intuizione scoprendo capacità e passioni in giovani artisti italiani. Sicuramente questo è il caso di Nunzia Lombardi che si presenta al difficile giudizio del mondo ufficiale della musica con un brano fruibile, scorrevole e dal forte potere comunicativo. Anche se classificabile nella categoria pop “Chissà che cos’è” ci conduce attraverso colorate sfumature ad assaporare anche un’altra dimensione, quella dall’aura jazz/swing di cui Nunzia è perfettamente padrona. Una nuova proposta che sicuramente avrà da dire la sua grazie alla freschezza e alla bravura interpretativa dell’artista. Nunzia nasce a Desenzano nel 1994 all'età di 7 anni, si esibisce per la prima volta in occasione della festa del paese e da allora decide di intraprendere prima gli studi di canto moderno e successivamente quelli di pianoforte. Nel 2001 partecipa alla prima edizione del Festival Provinciale “Piccoli Grandi Artisti”. Nel 2005 si classifica seconda con il brano “Roxanne” rivisitato dalla sua insegnante di canto Marialuisa Balzi. Nel 2007 ripropone il brano “Roxanne” alla XII° edizione del Festival Nazionale “Giovani Realtà” a Galatina (Le) classificandosi seconda nella categoria under 15, con la presenza del Maestro Luca Pitteri in giuria. Nel 2010 riceve il premio “Cantanti Emergenti” alla X° edizione del Festival Musicale della Valtenesi “Canta tu... che suono anch'io” e partecipa successivamente a una delle tappe del concorso organizzato dall'AVIS provinciale Mantova “Una Voce che si Nota” con il brano “Fortissimo” di Rita Pavone. Dal 2011 al 2014 prende parte al Workshop triennale presso la “Scuola Mozart” del Garda. In questi anni segue corsi di armonia, ear training, ritmica, musica di insieme e informatica musicale. Nel 2014 viene pubblicato il primo inedito “Caffè doppio”, composto interamente dalla cantante. Dal 2012 al 2014 studia la tecnica Vocal Power con l'insegnate Anna Gotti. Nel 2012 segue lo stage di canto tenuto da Luca Pitteri, Gabriella Scalise, Grazia di Michele e Antonio Galbiati e si esibisce alla finalissima del “Festival di Saint Vincent” con ilbrano Stone Cold Sober di Paloma Faith. Dopo la maturità classica, si trasferisce a Pavia. L'ambiente pavese avvicina la cantante allo studio del pianoforte jazz con il Maestro Umberto Petrin dal 2014 al 2016 e dal 2014 al 2015 segue le lezioni di canto jazz e bossa nova con la cantante Francesca Ajmar. Dal 2014 ad oggi collabora con diversi musicisti pavesi e si esibisce per la provincia proponendo un repertorio di standards jazz e di brani attuali rivisitati in chiave jazz. Nel 2015 partecipa al Concorso Nazionale “Bravissima”, ideato e condotto da Valerio Merola e si classifica prima nella sezione “Cantautrice”. La serata va in onda su Sky e su Canale Italia 82. Dopo la vittoria si esibisce con brani jazz/swing italiani e stranieri nel programma omonimo trasmesso dalla rete televisiva locale “RTB”. https://www.facebook.com/nunzialombardisinger/?fref=ts Press, radio, Tv Agency DCOD Communication By GB Play Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Stampa

Alice Spinelli in radio dal 21 Novembre con il primo singolo Tutta un’altra cosa

Scritto da 567567687768. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Dal 21 Novembre nelle radio italiane il primo singolo della cantante senese Alice Spinelli “Tutta un'altra cosa”, un messaggio contro i pregiudizi sull'amore. Pregiudizi che possono riguardare tutte le sfaccettature, dal colore della pelle, alla differenza di età, di ceto sociale e via dicendo. Si tratta di un botta e risposta, un pensiero interiore. Strofa in prima persona che descrive le sensazioni della protagonista, ritornello in seconda persona come se fosse lei stessa che dice a se stessa cosa fare, come superare il tutto, come "riprendersi la vita" perché rispetto ai discorsi, l'amore vero è “tutta un'altra cosa”. Link You Tube : Alice Spinelli in radio dal 21 Novembre con il primo singolo Tutta un’altra cosa Dal 21 Novembre nelle radio italiane il primo singolo della cantante senese Alice Spinelli “Tutta un'altra cosa”, un messaggio contro i pregiudizi sull'amore. Pregiudizi che possono riguardare tutte le sfaccettature, dal colore della pelle, alla differenza di età, di ceto sociale e via dicendo. Si tratta di un botta e risposta, un pensiero interiore. Strofa in prima persona che descrive le sensazioni della protagonista, ritornello in seconda persona come se fosse lei stessa che dice a se stessa cosa fare, come superare il tutto, come "riprendersi la vita" perché rispetto ai discorsi, l'amore vero è “tutta un'altra cosa”. Biografia Alice Spinelli nasce a Colle di val d’Elsa il 1 Novembre 1988. Fin da piccola mette in mostra ottime qualità vocali ed interpretative; nel 2003 partecipa al Festival Nazionale degli Interpreti e durante la finale Centro Sud Italia viene notata dal cantautore Franco Fasanoil quale rimane colpito dalle qualità della piccola Alice e fornisce alcune indicazioni al suo insegnante per far crescere la giovane artista. Nel 2005 vince il Festival Nazionale degli Interpreti aggiudicandosi premio critica (Franco Fasano), premio discografico (Massimo Morini), premio come miglior interprete e prima classificata nella graduatoria finale. Nel 2007 partecipa con un brano di Emiliano Cecere (Warner Chappell) alle selezioni di Sanremo Lab. Nel 2008 vince il “Festival della Solidarietà” e nel 2012 si aggiudica il primo premio del CDI (Concorso Discografico Italiano) ideato dal Maestro e Direttore D’Orchestra di Sanremo Massimo Morini. Da circa 2 anni, ricopre il ruolo d’insegnante di canto moderno , grazie alla collaborazione con il maestro e arrangiatore Diego Calvetti, ha avuto l’opportunità di poter partecipare, come corista, all’incisione dell’ultimo album di Gianni Morandi “Solo insieme saremo felici” e ad una successiva collaborazione con Gianni, ricoprendo il ruolo di Vocalist e duettante nel suo attuale Tour 2014 con date in Italia e Russia. Nel 2015 esce il suo primo album “L’amore non è niente” prodotto da Giulio Iozzi e Alessandro Secci, autori degli stessi brani; edizioni Raimoon Roma Nel 2016 nasce il nuovo singolo “Tutta un’altra cosa” dove Alice oltre che interpretarlo ne è anche coautrice insieme ai suoi produttori Iozzi e Secci. Biografia Alice Spinelli nasce a Colle di val d’Elsa il 1 Novembre 1988. Fin da piccola mette in mostra ottime qualità vocali ed interpretative; nel 2003 partecipa al Festival Nazionale degli Interpreti e durante la finale Centro Sud Italia viene notata dal cantautore Franco Fasanoil quale rimane colpito dalle qualità della piccola Alice e fornisce alcune indicazioni al suo insegnante per far crescere la giovane artista. Nel 2005 vince il Festival Nazionale degli Interpreti aggiudicandosi premio critica (Franco Fasano), premio discografico (Massimo Morini), premio come miglior interprete e prima classificata nella graduatoria finale. Nel 2007 partecipa con un brano di Emiliano Cecere (Warner Chappell) alle selezioni di Sanremo Lab. Nel 2008 vince il “Festival della Solidarietà” e nel 2012 si aggiudica il primo premio del CDI (Concorso Discografico Italiano) ideato dal Maestro e Direttore D’Orchestra di Sanremo Massimo Morini. Da circa 2 anni, ricopre il ruolo d’insegnante di canto moderno , grazie alla collaborazione con il maestro e arrangiatore Diego Calvetti, ha avuto l’opportunità di poter partecipare, come corista, all’incisione dell’ultimo album di Gianni Morandi “Solo insieme saremo felici” e ad una successiva collaborazione con Gianni, ricoprendo il ruolo di Vocalist e duettante nel suo attuale Tour 2014 con date in Italia e Russia. Nel 2015 esce il suo primo album “L’amore non è niente” prodotto da Giulio Iozzi e Alessandro Secci, autori degli stessi brani; edizioni Raimoon Roma Nel 2016 nasce il nuovo singolo “Tutta un’altra cosa” dove Alice oltre che interpretarlo ne è anche coautrice insieme ai suoi produttori Iozzi e Secci.
Stampa

UNA GIOVENTÙ EUROPEA SENZA BARRIERE NEL NUOVO VIDEO A SFONDO SOCIALE DELLA CANTANTE E ATTRICE ITALIANA NOEMI SMORRA DESTINATO AL MERCATO INTERNAZIONALE

Scritto da Mqt. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
È stato pubblicato in rete il video musicale del nuovo singolo di Noemi Smorra This Song La clip è stata interamente girata a Berlino dalla pluripremiata regista e fotografa di moda italiana Livia Alcalde con la partecipazione di Raphael Vom Berg e Frederica Taby Lee, ed affronta con l’eleganza ed il rigore del bianco e nero il difficile tema del superamento delle barriere fisiche ed estetiche nel modo giovanile attuale ove l’apparenza viene spesso sopravvalutata rispetto alla sostanza. Per la sua valenza sociale la clip è stata presentata alcune settimane fa in anteprima a New York all’ FTL Moda Show nell’ambito della settimana della moda 2016, durante l’evento che ha visto protagonista in passerella la modella indiana Reshma Qureshi, sfigurata dall’acido, da anni impegnata a dare voce e speranza alle vittime di violenza. Il singolo This Song firmato da Marta Venturini, Valerio Errico e Kathleen Hagen per le edizioni musicali Warner Chappell, Maqueta Records e Limited Music Trade, è l’ultimo estratto in ordine di tempo dall’ EP Trasparente di Noemi Smorra, cantante e attrice nota al grande pubblico italiano per aver interpretato il ruolo di Lucia Mondella nei tre allestimenti del musical “I Promessi Sposi – opera moderna” con la regia di Michele Guardì. Noemi ha pubblicato lo scorso anno il suo primo lavoro discografico sull’onda del successo del singolo Golden Leaves che l'ha proiettata sul palcoscenico internazionale in duetto con la popstar russa Lena Katina (ex t.A.T.u.) con la quale si è esibita live più volte in Europa. Attualmente Noemi sta completando il suo nuovo album di cui non è solo interprete ma anche autrice, con la produzione artistica di Fernando Alba della Maqueta Records e la collaborazione di autori e musicisti appartenenti alla scena indipendente italiana e straniera. L’album rock-pop, destinato ad un pubblico internazionale, conterrà brani in lingua inglese, spagnola ed italiana. Link YouTube: https://youtu.be/aAMnsqzn2ns
Stampa

"Imagine It" Il nuovo singolo di Gio in radio dal 31 ottobre

Scritto da Maria Angela Ciurleo. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
In radio il nuovo singolo di GIO che ha esordito nell'estate 2016 con il singolo "You Better" attirando l'attenzione degli addetti ai lavori. Un nuovo esperimento per la cantautrice trilingue che si presenta in radio con un brano EDM. Come sempre "sperimentare..." è il suo motto. “Imagine It” rappresenta la voglia di evasione dalla routine, un mondo immaginifico nel quale rifugiarsi, lasciando libero sfogo alla fantasia. Un brano dal ritmo incalzante, che anche nella stesura ricalca il tema dell’evasione, un po’ folle e…fuori dal normale, il tutto condito da un pizzico di ironia! Una scelta azzardata tra strumenti di ieri e gusti di oggi con uno slang inconfondibile sì perché «...cosa meglio dello Slang Americano può realizzare questo connubio tra ingegno e pazzia?» Il video disponibile su youtube all'indirizzo https://www.youtube.com/watch?v=U7dtu3miiQU porta in scena le fantasie di una segretaria sexy che trasforma una noiosa giornata in ufficio in una vera e propria evasione tra fantasie e realtà. Gio scrive in inglese, francese e italiano, le sue influenze sono sicuramente internazionali, attualmente sta lavorando per ultimare il suo primo EP reperibile nei principali digital stores che conterrà oltre a “You better” e “Imagine it”, “That’s not me”, “On est tous pareil” e “Ridi”. Il brano nasce sotto la direzione artistica del produttore Federico Terradico etichetta Rao Music. Gio ha realizzato anche un suo remix di:“You spin Me round” pubblicato su https://www.youtube.com/watch?v=wE_dnLorylc
Stampa

Fabrizio Sanna in radio con il nuovo singolo “Giorni”

Scritto da 546456546. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Dopo il buon successo radiofonico di "Riconoscersi", ecco "Giorni" (G. Oggiano), il nuovo singolo di Fabrizio Sanna. Giorni è un viaggio di ricordi, di momenti vissuti e mai persi. Il brano parla di una folle storia d'amore tra due persone. Le incomprensioni e le distanze lasciano capire che tutto ormai è giunto al termine. I ricordi, che sono la parte più pura della nostra esistenza, riporteranno alla luce i momenti più belli e intensi di quei “Giorni”, lasciando aperto uno spiraglio di speranza ad una storia vissuta e mai chiusa definitivamente. Il videoclip, girato in sardegna, vede alla regia Ennio Solinas in arte Alienie. Registrato e arrangiato da Gabriele Oggiano presso il D.G.M. Studio Recording (Badesi – OT). Mixaggio e Mastering: White Sound Mastering di Tommy Bianchi Link You Tube : http://www.youtube.com/watch?v=6aXhBuBZX7w

Altri articoli...